L’intero processo BIM si basa su ‘oggetti’ che riflettono il comportamento reale e le specifiche di un progetto. Questi oggetti sono dettagliati come parte della specifica e resi come parte di un modello di progetto. Un oggetto BIM è in sostanza un file di dati contenente informazioni.

La creazione di oggetti BIM inizia sempre da un documento originale come i disegni 2D in formato cartaceo o digitale (PDF / DWG ecc.). Possiamo anche costruire oggetti BIM da prodotti fisici reali utilizzando scanner 3D e tecniche di digitalizzazione, ricreando digitalmente la forma fisica dell’oggetto reale.

In uno scenario di integrazione informativa dell’industria, particolare attenzione va posta alla trasferibilità delle informazioni. Questo avviene tramite lo scambio di file in formati aperti e interoperabili.

Classificazione oggetti Generici Definiti
Componenti Elementi con forme generiche fisse e caratteristiche generiche

 

Es. Porte

Elementi con forme fisse e caratteristiche definite

 

Es. Porta scorrevole ad       un’anta di legno spessa 5 cm

Stratificati Elementi senza forma generica e specifiche caratteristiche

 

Es. Isolamento

Elementi senza forma fissa con caratteristiche definite

 

Es. Isolamento di sughero spesso 50 mm

Nella creazione di un oggetto BIM si devono fare alcune scelte in merito a quali informazioni devono essere “trasportate” dall’oggetto e quali invece non devono esserlo. A seconda del livello di dettaglio contenuto nell’oggetto BIM, possiamo concettualmente distinguere tre tipologie di oggetti:

  • Oggetto generico
  • Oggetto definito
  • Un’istanza

Gli oggetti BIM sono creati e sviluppati o direttamente dal progettista o forniti dai produttori di materiali ed elementi costruttivi disponibili anche su piattaforme on-line. Possiamo dire che sono informazioni dettagliate che definiscono il prodotto rappresentandone le caratteristiche geometriche e fisiche.

L’oggetto BIM deve contenere informazioni minime sufficienti ad identificare un prodotto da costruzione e il suo utilizzo in ambiente BIM come risorsa di costruzione. Questo significa che dovrà contenere sia le informazioni leggibili, come descrizioni, numeri di prodotto e informazioni di classificazione, sia le informazioni di supporto informatico, come identificatori univoci globali.

I requisiti dei dati di identificazione dell’oggetto comprendono:

  • L’oggetto
  • L’identità del prodotto
  • La fonte del prodotto
  • Classificazione e raggruppamento

Un BIM modello si compone di oggetti che variano per livello di dettaglio e livello di informazione che contengono a seconda dello scopo della modellazione e del grado di avanzamento raggiunto. Il LOD (Level of Development) descrive il “livello di sviluppo” dei contenuti dell’elemento all’interno del BIM modello e viene definito come la quantità di informazioni grafiche e non grafiche contenute nel modello.